Installare Google Tag Manager su WordPress

Pubblicato il Aprile 2, 2019

Scritto da Matteo Feduzi

Wordpress

Installare Google Tag Manager su Wordpress

Benvenuto in questo nuovo articolo, oggi vedremo come installare e configurare Google Tag Manager su WordPress e tutti i relativi benefici che potrai trarne.

Sei pronto? Iniziamo! 🙂

Cosa è Google Tag Manager

Molte volte succede che i proprietari di siti web debbano tenere traccia di vari dati come le conversioni, il traffico generato e altri dati analitici.

Google Tag Manager facilita questo compito e ti permette di gestire il tutto da una singola dashboard.

Esistono vari modelli di tag integrabili come per esempio Google Analytics, Adwords, Hotjar e tante altre piattaforme di analisi e tracciamento.

Oltre a questo hai anche la possibilità di aggiungere dell’HTML personalizzato al tuo codice di tracciamento o qualsiasi altro tipo di codice tu voglia aggiungere.

Ciò ti consente di risparmiare un enorme quantità di tempo aggiungendo o rimuovendo i tag direttamene da qui.

Inoltre considera che non dovrai più inserire altri script al tuo sito. Ti basterà quello di Google Tag Manager.

Ora che sai cosa è Google Tag Manager e che vantaggi potrai trarre possiamo iniziare!

Requisiti prima di integrare Google Tag Manager su WordPress

Prima di iniziare tieni in considerazione che questa guida è valida solo nel caso in cui tu abbia creato il sito con wordpress.org e non con wordpress.com

Dovrai possedere un account Google Analytics per il tuo sito web. Se non ne hai uno dovrai crearlo.

Una volta creato l’account con Google Analytics ti verrà richiesto di inserire il codice di tracciamento sul tuo sito WordPress. Non aggiungerlo, faremo tutto questo come spiegato precedentemente con Google Tag Manager.

Configurare Google Tag Manager su WordPress

Ora che siamo pronti a collegare Google Analytics il prossimo passo da seguire è quello di configurare Google Tag Manager.

Vai su Google Tag Manager e crea l’account con lo stesso indirizzo e-mail usato per Google Analytics.

Completata la registrazione arriverai sulla seguente pagina. Qui non dovrai far altro che indicare il nome dell’attività, il paese in cui risiede, l’URL del sito web e da dove viene utilizzato (in questo caso nel web).

Aggiungi un nuovo account Google Tag Manager

Procedi cliccando il bottone Crea presente infondo.

Ora Google Tag Manager creerà il tuo account e ti ritroverai nella dashboard.

Dashboard di Google Tag Manager

Il tuo account Google Tag Manager è pronto. Procedi aggiungendo un nuovo tag cliccando l’apposita voce a sinistra.

La prima cosa da fare è scegliere un tag.

Puoi sceglierne uno semplicemente selezionando il box Configurazione tag.

Seleziona nella lista dei tag disponibili Google Analytics.

Integrare Google Analytics su Google Tag Manager

Aggiungi una nuova variabile sotto la sezione Impostazioni di Google Analytics e lascia tutto il resto invariato come nella seguente schermata.

Impostazioni del tag Google Analytics su Google Tag Manager

Adesso non dovrai far altro che aggiungere l’ID di monitoraggio.

Puoi trovare questo codice andando su Google Analytics > Amministrazione > Informazioni sul monitoraggio > Codice di monitoraggio.

Trovare codice di monitoraggio su Google Analytics

Copia l’ID di monitoraggio, torna su Google Tag Manager e incollalo nel campo vuoto ID monitoraggio.

Incollare ID monitoraggio di Google Analytics su Google Tag Manager

Dopodiché salva e rinomina la variabile in modo che tu possa ricordare il suo funzionamento.

Adesso dovrai cliccare il box nominato Attivazione e dovrai successivamente selezionare All Pages.

Ora Google Tag Manager ti fornirà un codice di monitoraggio che devi aggiungere al tuo sito WordPress. Copia tutto il codice.

Codice di monitoraggio per Google Tag Manager

Aggiungere il codice di Google Tag Manager su WordPress

Quello che ti consiglio di fare adesso è di scaricare il plugin header & footer e attivarlo.

Una volta completata l’attivazione vai su Impostazioni > Header and Footer e inserisci il codice come indicato. La prima parte sotto la voce <head> page section injection e la seconda parte su after the <body> tag.

Inserire codice di Google Tag Manager su plugin Header and Footer

Adesso salva cliccando il bottone Save che trovi infondo in modo da memorizzare i codici appena aggiunti.

Attivare i tag

Torna nell’account Google Tag Manager e seleziona il bottone Anteprima dopodiché raggiungi il tuo sito web.

Dovresti visualizzare la seguente anteprima di Google Tag Manager con il tag di Google Analytics (Non far caso al tag di Hotjar Tracking).

Anteprima Google Tag Manager su sito WordPress

Ora che hai analizzato la presenza del tag vai su Google Tag Manager e seleziona il bottone Invia in modo da iniziare a monitorare i tuoi visitatori.

Conclusioni

Da ora in avanti ogni volta che vorrai integrare applicazioni esterne di monitoraggio al tuo sito WordPress ti basterà aggiungerle da qua.

Questo ti permetterà di risparmiare tempo, di gestire tutto da una singola dashboard e di non aggiungere ulteriori script al tuo sito web.

Hai domande da farmi o vuoi approfondire con me gratuitamente questo argomento? Contattami tramite la chat che trovi in basso a destra e sarò lieto di rispondere a ogni tua domanda.

Un abbraccio,

Matteo.

+ Mostra Indice

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *