Come aggiungere la privacy policy su WordPress

Come aggiungere la privacy policy su WordPress

Stai cercando di aggiungere la privacy policy sul tuo sito WordPress ma non sai da dove partire? In questo articolo vedremo come aggiungerla facilmente e i vari elementi che è necessario includere.

Pubblicato il 30 Settembre, 2019

Scritto da Matteo Feduzi

Wordpress

Sei un neofita di questo mondo? Immagino che tu abbia appena sentito parlare di privacy policy e delle varie sanzioni in cui potresti imbatterti.

Proprio per questo è molto importante soddisfare i requisiti elencati qui sotto.

Cosa è la politica sulla privacy?

Una pagina di politica sulla privacy è un documento richiesto dalla legge che rivela le informazioni raccolte sui visitatori del tuo sito Web.

In effetti devi sapere che ogni sito web raccoglie informazioni sui loro visitatori.

In molti paesi (compresi l’Italia), i siti web sono tenuti per legge a divulgare le informazioni raccolte sui propri visitatori e il modo in cui tali informazioni vengono utilizzate.

Ecco alcuni dei modi in cui un tipico sito WordPress raccoglie informazioni sugli utenti:

  • Tramite un modulo di contatto.
  • Nei moduli di commento.
  • Nei form di iscrizione alla newsletter.
  • Alla registrazione su un sito web.
  • Tramite il tracciamento di programmi come Google Analytics o Hotjar.
  • Tramite i plugin della pagina Facebook e cookie dei pulsanti Mi piace.
  • Altri widget di piattaforme social che tracciano gli utenti.
  • Programmi pubblicitari come Google Adsense che tracciano gli utenti.

Hai bisogno di una privacy policy?

Si, tutti i siti web dovrebbero avere una pagina di politica sulla privacy.

Questo ti protegge da eventuali problematiche legali e aiuta anche l’instaurazione di fiducia con i tuoi clienti.

È inoltre necessario aggiungere una pagina di politica sulla privacy per conformarsi al Regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR).

Il GDPR è una legge dell’Unione Europea (UE) che offre ai suoi cittadini il controllo sui propri dati personali.

Questa legge si applica a tutte le aziende (compresi i blog di WordPress) in tutto il mondo, anche se non provengono dai paesi dell’UE.

Cosa dovresti includere nella privacy policy?

I requisiti di base per una politica sulla privacy sono abbastanza semplici.

Devi elencare tutti i modi in cui raccogli o intendi raccogliere le informazioni dell’utente sul tuo sito web.

Una semplice privacy policy dovrebbe contenere le seguenti informazioni:

  • Quale tipo di informazioni raccogli sugli utenti che visitano il tuo sito Web (nome, email, ecc.).
  • Tutti i metodi utilizzati per raccogliere le informazioni, ad esempio cookie, iscrizione, registrazione, moduli di commento, ecc.
  • Menzione di tutti gli inserzionisti di terze parti che raccolgono informazioni sugli utenti sul tuo sito Web come Google Adsense.
  • Includi i collegamenti di ogni programma pubblicitario a cui partecipi.
  • Come gli utenti possono bloccare i cookie e annullare la pubblicità di terze parti.
  • Le tue informazioni di contatto in modo che gli utenti possano contattarti se hanno delle domande.

Esistono molti siti Web su Internet che ti consentono di generare automaticamente la tua politica sulla privacy o le pagine dei termini di servizio.

Iubenda per esempio, uno dei migliori servizi di questo genere, ti permette di creare la tua privacy e cookie policy (inclusa la cookie banner) in modo semplice e veloce.

WordPress stesso fornisce un generatore di norme sulla privacy di base che è possibile utilizzare.

Puoi anche dare un’occhiata alla privacy policy del sito di Matteo Feduzi come punto di partenza.

Sostituisci semplicemente tutti i riferimenti a Matteo Feduzi con il nome del tuo sito Web o attività commerciale.

Se c’è qualcosa di cui non usufruisci non includerlo nella tua privacy policy.

Al contrario, se c’è qualcosa che manca non dimenticarti di aggiungerlo.

Aggiungere la privacy policy su WordPress

WordPress rende semplicissimo generare una pagina di informativa sulla privacy per il tuo sito Web.

Ti dà anche un modello di politica sulla privacy generico da utilizzare con le istruzioni su come aggiungere contenuto ad esso.

Innanzitutto, devi visitare la pagina Impostazioni > Privacy.

Qui potrai creare una nuova pagina per l’informativa sulla privacy o usare una pagina già creata precedentemente.

Puoi modificare o visualizzare velocemente questa pagina selezionando corrispettivamente Modifica o Visualizza.

Selezionando su modifica visualizzerai in alto una notifica. Clicca su visualizza la guida alla privacy policy per osservare un esempio creato direttamente da WordPress.

Consulta la guida sulla privacy policy di WordPress per suggerimenti
Consulta la guida sulla privacy policy di WordPress per suggerimenti

Il contenuto dell’informativa sulla privacy contiene anche istruzioni su come modificare e cambiare ciascuna sezione.

Se si utilizza il plugin WPForms per creare un modulo di contatto, è già possibile creare moduli di contatto conformi al GDPR.

Dopo aver esaminato attentamente la pagina della politica sulla privacy, è possibile fare clic sul pulsante Pubblica per salvare le modifiche.

La maggior parte dei siti web aggiunge il link che porta alla pagina della privacy policy nel footer del proprio sito.

In questo modo il collegamento appare su ogni pagina ma non occupa spazio nel menu di navigazione principale.

Esistono diversi modi per fare ciò. Cominciamo con il più semplice.

La maggior parte dei temi di WordPress includono già delle aree widget nel footer.

Per vedere se il tuo tema ne possiede una vai su Aspetto > Widget.

Se il tuo tema ne ha uno, puoi utilizzare il widget del menu di navigazione per visualizzare un elenco di collegamenti alle tue pagine informative, inclusa la politica sulla privacy.

Innanzitutto, dovrai creare un nuovo menu di navigazione personalizzato.

Vai su Aspetto > Menu e crea un menù personalizzato facendo clic su “Crea un nuovo menu”.

Successivamente, è necessario fornire un nome per il menu di navigazione.

Dopodiché, seleziona le pagine dalla colonna di sinistra e fai clic sul pulsante “Aggiungi al menu” per aggiungerle al nostro menu personalizzato.

Noterai che le pagine selezionate vengono visualizzate nel menu appena creato.

Ora puoi disporre le voci del menu semplicemente spostandole verso l’alto o verso il basso.

Al termine, non dimenticare di fare clic sul pulsante del menu Salva per memorizzare le modifiche.

Ora vai su Aspetto > Widget e aggiungi il widget “Menu di navigazione” nell’area del widget del footer.

Ora seleziona il menu personalizzato creato in precedenza nelle impostazioni del widget e fai clic sul pulsante Salva per memorizzare le modifiche.

Ora puoi visitare il tuo sito Web per vedere i collegamenti alle norme sulla privacy nel footer del tuo sito.

Aggiungi manualmente un collegamento alla pagina della privacy policy su WordPress

Se il tema non include un’area widget nel footer, è possibile aggiungere manualmente un collegamento alla pagina della privacy policy utilizzando il codice HTML.

Dovrai modificare il file footer.php del tuo tema. Puoi trovare questo file andando su Aspetto > Editor del tema.

Nel tuo file footer.php aggiungi il seguente HTML in una posizione appropriata appena prima del tag </body>.

<a href="https://example.com/privacy-policy">Privacy Policy</a>

Non dimenticare di sostituire il valore nell’href con l’URL della pagina della tua privacy policy.

Ora puoi salvare le modifiche e visualizzare l’anteprima del tuo sito per vedere il link in azione.

Conclusioni

Congratulazioni! Hai appena aggiunto correttamente la privacy policy sul tuo sito WordPress.

Hai avuto dei problemi durante la procedura? Non esitare a contattarmi qui sotto nei commenti o tramite la chat di assistenza che trovi in basso a destra!

Un abbraccio,

Matteo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *