10 migliori tools per un marketer

10 migliori tools per un marketer

La guida ideale per tutti quei marketers che sono alla ricerca dei migliori tools del momento per il proprio lavoro.

Aggiornato il Scritto da Matteo Feduzi Nessuna Categoria Nessun commento

Sei un marketer e sei alla ricerca dei migliori tools del momento? Allora sei nel posto giusto!

Qui sotto troverai la lista dei 10 migliori tools che mi hanno aiutato tanto nel mio percorso.

Sei pronto? Si parte 😉

Facebook Creator Studio

Facebook Creator Studio è il portale gratuito creato dal team di Facebook per gestire la pubblicazione dei tuoi contenuti su Facebook e Instagram.

Creator Studio di Facebook

Il meccanismo è abbastanza semplice e grazie a questo strumento potrai:

  • programmare i tuoi contenuti;
  • visualizzare statistiche più complete sui contenuti e sul tuo pubblico;
  • e tanto altro.

Canva

Perché utilizzare strumenti più complessi e costosi, come Photoshop, quando ci viene in soccorso un semplice tool per creare grafiche come Canva?

Infografiche su Canva

Personalmente utilizzo anche Photoshop, ma quando la grafica è relativamente semplice e non richiede modifiche più specifiche questo strumento permette di risparmiare molto tempo, e si sa… il tempo è denaro! 🙂

La cosa più utile di Canva?

Beh, semplice! La possibilità di creare un progetto con le dimensioni già consigliate a seconda del tipo di progetto (un biglietto da visita, un post di Instagram, ecc…)

WordPress.org

WordPress.org è il CMS più utilizzato al mondo per creare il proprio sito web e la cosa ancora più bella è che è completamente gratuito.

Download di wordpress.org

Esatto, hai capito bene. Potenzialmente puoi realizzare il tuo sito web al costo di 0€.

Il mio sito ad esempio, pur essendo custom, gira su questo potente CMS.

Matteo, ma se realizzare un sito web può costare anche 0€ allora perché le agenzie o il freelance medio mi chiedono almeno 1.000€ più una tassa mensile o annuale in alcuni casi?

Il motivo è molto semplice. Creare un sito web non è una cosa per tutti e richiede 3 doti principali:

  • Avere un occhio grafico per ottimizzare il sito a livello di UX (esperienza utente) e UI (interfaccia grafica) per aumentare il CR (conversion rate).
  • Apprendere almeno un pò di conoscenze base a livello di codice per far fronte ad eventuali problemi (anche se con WordPress.org in genere non hai alcun bisogno di questo tipo di conoscenze).
  • Conoscere bene la SEO per farsi trovare sul web.

Non dimentichiamo inoltre che per creare un sito web a 0€ avrai bisogno di un dominio e un hosting gratuito e questa in genere non è una buona mossa.

I domini gratuiti non includono estensioni più rinomate come .it, .net, .com, ecc… mentre gli hosting gratuiti in genere non offrono buone prestazioni.

Riassumendo: stai creando un sito web per passione o per iniziare ad imparare e non necessiti di ottime performance? Non spendere niente.
Hai un sito web aziendale, un’eCommerce o quant’altro per lavoro? Allora hai necessariamente bisogno di un hosting e un dominio a pagamento.

Qui sotto ti lascio una lista dei migliori hosting e anche qualche sito per registrare i tuoi domini separatamente nel caso tu ne avessi bisogno.

Migliori hosting

Ecco la lista dei migliori hosting:

  • Keliweb: Un hosting tutto italiano con ottime prestazioni e un prezzo più che onesto (lo sto utilizzando attualmente dopo aver abbandonato SiteGround e per il momento mi sto trovando molto bene).
  • SiteGround: Un ottimo hosting non italiano con ottime prestazioni, ma un prezzo abbastanza elevato.
  • Kinsta: Probabilmente uno dei migliori hosting sul mercato a livello di prestazione, ma con un costo molto elevato.

Migliori siti per registrare i tuoi domini

Nel caso tu voglia risparmiare qualcosa e fare una ricerca per domini più approfondita ecco alcuni siti che ti possono aiutare:

  • GoDaddy: Uno dei primi registrar al mondo.
  • NameCheap: Un sito semplice e veloce che ti permette di trovare il dominio giusto per te.
  • Register.it: Un altro sito semplice e intuitivo che mette a confronto centinaia di domini giusti per te.

Migliori temi per WordPress

Eeeh? Cosa sono i temi? Bisogna pagare anche questi? Prima non li avevi citatati!

Lo so, lo so. Prima non li avevo citati. Ma non l’ho fatto per una ragione e cioè che puoi trovarne moltissimi gratuiti, anche molto buoni!

Per farlo puoi utilizzare il mio strumento gratuito per trovare i migliori plugin e temi WordPress.

Quanto devo pagare per un sito web professionale?

Facciamo subito il punto della situazione. Sappiamo già quanto si spende per un sito web di test o per passione, ma qual è il costo di un sito web professionale?

Ecco il riassunto:

  • Hosting: circa 150€/anno.
  • Dominio: circa 10€/anno a seconda dell’estensione.
  • Template: da 0€ a 60€ una tantum.

Tutto chiaro, vero? Direi di proseguire al prossimo tool! 🙂

Hotjar

Abbiamo appena visto come realizzare un sito web e mi sembra corretto mostrare anche come misurare il comportamento degli utenti sul sito.

All’inizio potresti pensare subito a Google Analytics e questo è certamente un ottimo tool, ma oggi voglio dedicare questo capitolo a un tool più particolare: Hotjar.

Heatmaps di Hotjar

Hotjar possiede una versione gratuita, di per se sufficiente se non hai grandi requisiti, che ti permette di creare:

  • Heatmap (mappe di calore) per vedere dove interagiscono maggiormente i tuoi utenti, fino a dove scrollano e come muovono il cursore.
  • Recordings (registrazioni) per riprendere la sessione dell’utente sul tuo sito e vedere passo dopo passo come si muove la singola persona.
  • Funnels per monitorare quanti utenti arrivano alla fine del nostro imbuto e quanti se ne perdono lungo il tragitto. Utile per ridurre al minimo l’attrito.
  • Forms per analizzare un form preesistente in una pagina e capire quali sono i campi che fanno indietreggiare l’utente.
  • Incoming un sistema di feedback per far segnalare dagli utenti eventuali errori in una pagina.
  • Surveys per creare dei pool semplici e veloci.

Vuoi saperne di più, vero? Non preoccuparti! Ho creato una guida apposita per permetterti di capire meglio cosa è e come funziona Hotjar.

Google Optimize

Google Optimize è il tool gratuito di Google che offre strumenti per fare A/B test sulle tue pagine web.

Probabilmente se sei agli inizi è la prima volta che senti parlare di A/B test, ma tranquillo, capire il meccanismo di un tool come questo è veramente semplice, oltre che essenziale! 🙂

Tutto ciò che devi fare sarà indicare la pagina sul quale vuoi apportare il test, specificare l’obbiettivo, creare il numero di copie necessario e apportare le modifiche su ogni singolo test escluso quello originale.

Ti consiglio di apportare piccoli cambiamenti (massimo 1) se vuoi ottenere dei risultati concreti e misurabili.

Non hai ancora capito come utilizzare questo strumento? Facciamo subito un esempio.

Immaginiamo di avere una landing page con l’obbiettivo di ottenere più richieste di preventivo possibile.

Siamo sicuri che il bottone di colore rosso sia il più efficace per chiamare all’azione?

Bene, non devi fare altro che un A/B test creando una seconda variante con il bottone di un altro colore che pensi possa richiamare di più all’azione.

Come puoi fare tutto questo? Beh, semplice! Tramite Google Optimize che oltre ad offrire la possibilità di creare una copia offre anche un ottimo editor per apportare qualsiasi tipo di modifica.

Tutto chiaro? Passiamo al prossimo tool! 😉

Facebook Pixel Helper

Facebook Pixel Helper è un’ottima estensione per Google Chrome che permette di monitorare l’esistenza o meno di uno o più pixel sui siti che si visitano.

Ma non è tutto! Permette anche di vedere:

  • quale evento è stato attivato;
  • quali microdati sono stati passati;
  • e altro ancora.

Un’estensione interessante, non trovi?

Aspetta.. non sai cosa è il pixel di Facebook e come aggiungerlo al tuo sito? Nessun problema! Ho creato una guida ad hoc sull’argomento per te.

ConvertFlow

Stai pensando di creare e aggiungere un form, un popup, una barra fissa o una landing page per ottenere un risultato veloce e per monitorare le conversioni?

Bene, allora ConvertFlow è il tool che stai cercando.

Questo potente tool possiede una versione gratuita fino a 500 visite mensili e permette di creare quanto specificato sopra nella maniera più semplice e veloce possibile con moltissimi modelli già preimpostati.

Le statistiche sono inoltre molto precise e il tool permette di creare vari A/B test dello stesso modello per trovare il campione (quello con CR più elevato).

MailerLite

MailerLite è un tool di email marketing che offre una versione gratuita fino a 1.000 contatti e 12.000 email inviate al mese.

Embedded forms di MailerLite

Rispetto ad altri tools di email marketing è meno conosciuto, e solitamente quando si vuole iniziare il tool che viene consigliato a priori è MailChimp.

Personalmente non consiglio affatto quest’ultimo seppur abbia fino a 2.000 contatti con il piano gratuito perché lo ritengo molto confusionario, specialmente se si è agli inizi.

D’altro canto, MailerLite è molto più semplice e l’editor che si trova quando creiamo un’automazione è molto più intuitivo rispetto a quello di MailChimp.

Che dire.. sei agli inizi e vuoi un tool di email marketing completamente gratuito? MailerLite è sicuramente un’ottima scelta!

Stai cercando qualcosa di più completo e con funzionalità premium? Allora ti consiglio ActiveCampaign, uno dei migliori tools in circolazione per funzionalità/prezzi.

ManyChat

Immagina quanto sarebbe bello automatizzare la chat di Messenger per offrire risposte sempre pronte ai tuoi potenziali clienti senza stare lì a rispondere ad ogni singolo messaggio…

Sembra un sogno, vero?

ManyChat trasforma questo sogno in realtà e grazie a questo potente strumento puoi inviare campagne broadcasts, creare automazioni e tanto altro!

Creare un bot gratis con ManyChat

Ora potresti pensare che ManyChat si limita esclusivamente alla gestione di Messenger, ma non è così!

Con questo strumento puoi gestire e combinare strategie di:

  • email marketing;
  • SMS marketing;
  • Messenger marketing;
  • WhatsApp marketing (prossimamente).

Seppur basica, si può certamente affermare che ManyChat sia una piattaforma completa.

ManyChat è nato come strumento di Messenger Marketing e il sistema di email marketing da loro integrato non è ancora paragonabile a uno strumento esterno come ActiveCampaign o MailerLite.

Se vuoi approfondire l’argomento ho creato una guida completa su ManyChat per te.

Trello

Infine vorrei parlare di un software che nel tempo mi ha sicuramente aiutato molto nella gestione dei miei task e della mia organizzazione: Trello.

Trello è un software di project management facile, gratuito e flessibile che permette di organizzare i propri progetti.

Trello software di project managament

Ovviamente esistono anche molti altri programmi di project management come Asana e BaseCamp, ma questo è sicuramente un ottimo punto di riferimento.

Conclusioni

Come puoi vedere tutti i tools che ho citato in questa guida o sono completamente gratuiti o hanno almeno una versione gratuita.

Questo rafforza una grande tesi: per partire non hai bisogno di chissà quale strumento, ma dell’asset più importante (il cervello) e il minimo indispensabile.

Con questa guida spero di averti fatto aprire gli occhi e di averti fatto trovare ottimi strumenti per proseguire il tuo viaggio 🙂

Un abbraccio…

Ah no! Un saluto,
Matteo.

5/5 - (1 vote)

Benvenuto!

Sono Matteo Feduzi, un Growth Marketer con skills T-shaped specializzato in sviluppo web, SEO, UX e CRO. Inoltre lavoro anche per altri brand e startup come SOS WP, il sito web più famoso in Italia per creare, gestire e far crescere il tuo sito web con WordPress.

Nuovi tips giornalieri su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *